Corso LA “RESILIENZA” COME STRUMENTO PER LA “RESISTENZA”: CONOSCERLA ED ACCRESCERLA, PER LA FUNZIONALITÀ LAVORATIVA

Montesilvano - 17 APRILE 2020

Corso da 9.0 crediti ECM
  • Non associato FIALS

    50.0 €
  • Associato FIALS

    GRATUITO

La resilienza è un costrutto piuttosto complesso, caratterizzato da due diverse accezioni: da una parte, il termine fa riferimento alla capacità di un materiale di resistere ad urti improvvisi senza spezzarsi, dall’altra, indica l’idoneità di una persona ad affrontare le avversità della vita e a superarle in maniera positiva. è quindi l’attitudine a mantenere un equilibrio funzionale nonostante le condizioni ambientali siano sfavorevoli. infatti, la resistenza ad un trauma – adattamento – è il fulcro sul quale poggia la seguente ricerca: si parte del presupposto che questa caratteristica, ovvero l’essere resilienti, sia propria dell’essere umano in maniera più o meno latente e che quindi, possa essere coltivata e sviluppata costantemente. inoltre, è correlata ad un ambiente che offra un sostegno adeguato: autostima, senso di efficacia personale, corretta percezione delle proprie capacità e limiti. una particolare enfasi è data alla dimensione relazionale e affettiva. l’individuo da solo si troverà in difficoltà, disponendo solamente delle sue risorse interne che per essere sviluppate e sfruttate al meglio hanno bisogno di dispiegarsi nella relazione. lo sviluppo delle competenze individuali e la presenza di relazioni di sostegno significative sono estremamente collegate. una teoria più ampia che include anche strategie di resilienza è la logoterapia, approccio relazionale e terapeutico teorizzato dallo psichiatra viktor frankl. il counseling centrato sul senso (c.c.s.) è una vera e propria relazione d’aiuto che ha l’obiettivo di aiutare a riscoprire il significato e il senso più profondo dell’esistenza umana cercare di ridare una speranza di vita, ed un motivo di vita, a chi a causa di un problema (malattia o altro) ha paura di avere perso la propria identità, e la capacità di fare fronte. il professionista sanitario pone un’attenzione a sé stesso ed al soggetto assistito tale da rendersi consapevoli delle proprie possibilità di scelta e di azione, in modo da favorire comportamenti volti all’empowerment, ovvero al controllo attivo degli eventi e dei comportamenti, collegato a variabili che favoriscono lo sviluppo della resilienza stessa.



  • LA “RESILIENZA” COME STRUMENTO PER LA “RESISTENZA”: CONOSCERLA ED ACCRESCERLA, PER LA FUNZIONALITÀ LAVORATIVA

    Sala convegni Hotel Sea Lion .

    SALA CONVEGNI HOTEL SEA LION ., via aldo moro 65 - Montesilvano (PE) null

    Email: info@fialsformazione.it

Programma

GiornoProgramma
17/04/2020 L’importanza della resilienza: definizioni ed esercitazioni (Monformoso Paolo Giovanni) 08:30 - 09:30
17/04/2020 Resilienza sul lavoro e capacità di ripresa. costi e benefici (Monformoso Paolo Giovanni) 09:30 - 10:30
17/04/2020 Da dove viene la resilienza: fattori proattivi (Monformoso Paolo Giovanni) 10:30 - 11:30
17/04/2020 Resilienza fisica, psicologica, emozionale, sociale (Monformoso Paolo Giovanni) 11:30 - 12:00
17/04/2020 Dibattito (Pasqualone Denise,Di Nisio Nicoletta Eugenia,Monformoso Paolo Giovanni,Cytron Muni Renato) 12:00 - 13:00
17/04/2020 Pausa pranzo 13:00 - 14:00
17/04/2020 La resilienza e la medicina epigenetica (Monformoso Paolo Giovanni) 14:00 - 15:00
17/04/2020 Costruire un kit personale (Monformoso Paolo Giovanni) 15:00 - 16:00
17/04/2020 Le trappole del perfezionismo (Monformoso Paolo Giovanni) 16:00 - 17:30
17/04/2020 Dibattito (Pasqualone Denise,Di Nisio Nicoletta Eugenia,Monformoso Paolo Giovanni,Cytron Muni Renato) 17:30 - 18:30
17/04/2020 Test di valutazione finale (Pasqualone Denise,Di Nisio Nicoletta Eugenia,Monformoso Paolo Giovanni,Cytron Muni Renato) 18:30 - 18:45

Sala convegni Hotel Sea Lion . SALA CONVEGNI HOTEL SEA LION ., via aldo moro 65 - Montesilvano (PE) null

Figure professionali a cui il corso è rivolto:


Tutte le discipline