Corso TRA NORMA GIURIDICA E PRASSI SANITARIA: L’UMANIZZAZIONE NECESSARIA (parte prima: il Sapere ed il Saper Fare)

ANCONA - 06 DICEMBRE 2018

Corso da 10.5 crediti ECM
  • Non associato FIALS

    50.0 €
  • Associato FIALS

    GRATUITO

“è importante non confondere malpractice con malasanità. per malpratice s’intende un’evidente e dimostrata mancanza di conoscenza e/o abilità nell’esercizio della pratica medica. per malasanità, invece, s’intende una carenza generica della prestazione dei servizi professionali. spesso, infatti, si tende ad attribuire al medico anche eventuali errori o responsabilità non sue. si tratta, invece, di problemi legati alla relazione medico-paziente, alla carenza di umanizzazione delle cure, a ritardi diagnostici e terapeutici, ai problemi nella gestione assistenziale del paziente (…)” (m. melotti, prevenzione, marzo 2014). un piano formativo svolto da operatori sanitari nell’esercizio del proprio lavoro, diviene più completo e maturo quando non disgiunge il benessere del paziente derivante dalla qualità dell’assistenza, da una pari attenzione al benessere dell’operatore. in quest’ottica si inserisce il percorso in due livelli sull’umanizzazione (il primo: dal sapere al saper fare – il secondo: dal saper fare al saper essere), nel pieno rispetto della normativa esistente ed in corso di attuazione: il patto della salute 2014-2016 (regioni.it 2539 - 16/07/2014). “dalle premesse istituzionali: “il nuovo patto non può prescindere dal contesto politico-istituzionale entro cui si realizzerà, ciò alla luce della rilevanza che la "tutela della salute" assume (…) art.4 - umanizzazione delle cure 1 nel rispetto della centralità della persona nella sua interezza fisica, psicologica e sociale, (occorre, ndr) attuare interventi di umanizzazione in ambito sanitario che coinvolgano gli aspetti strutturali, organizzativi e relazionali dell'assistenza. (…) 3. si conviene di predisporre un programma annuale di umanizzazione delle cure che comprenda la definizione di almeno un'attività progettuale in tema di formazione del personale ed un'attività progettuale in tema di cambiamento organizzativo, indirizzato prioritariamente alle seguenti aree assistenziali: area critica, pediatria, comunicazione, oncologia, assistenza domiciliare.” da queste premesse consegue il presente progetto, volto alla promozione di conoscenze ed all’implementazione delle competenze dei professionisti sul concetto teorico-clinico di umanizzazione delle cure… sia ai care-givers (attraverso l’intervento dei professionisti stessi, soprattutto se dotati di quelle competenze di counseling e di conoscenze dei temi dell’educazione terapeutica del paziente, che sono in corso di acquisizione in percorsi formativi paralleli già accreditati), per elevare il livello di comunicazione con gli assistiti e con le relative famiglie, anche con particolare riferimento alla gestione delle aspettative di salute e alla comunicazione di prognosi che, di per sé, sono culturalmente opposte ai concetti di “vita” e di “buona qualità della vita”.



  • TRA NORMA GIURIDICA E PRASSI SANITARIA: L’UMANIZZAZIONE NECESSARIA (parte prima: il Sapere ed il Saper Fare)

    INRCA ANCONA

    INRCA ANCONA - VIA DELLA MONTAGNOLA, 81, ANCONA (AN) 60127

    Email: info@fialsformazione.it

Programma

GiornoProgramma
06/12/2018 Tra malasanità e scarsa umanizzazione: un carente concetto di “umanità” (Monformoso Paolo Giovanni) 08:30 - 09:00
06/12/2018 Ttra malasanità e scarsa umanizzazione: un carente concetto di “umanità” (Monformoso Paolo Giovanni) 09:00 - 09:30
06/12/2018 Poveri operatori per poveri malati: se riduzionisti o incoscienti i livelli dell’essere persona e della conoscenza di sé (Acacia Claudio,Monformoso Paolo Giovanni) 09:30 - 10:00
06/12/2018 Poveri operatori per poveri malati: se riduzionisti o incoscienti i livelli dell’essere persona e della conoscenza di sé (Acacia Claudio,Monformoso Paolo Giovanni) 10:00 - 10:30
06/12/2018 Poveri operatori per poveri malati: se non assertivi o soggettivisti i processi decisionali e motivazionali (Monformoso Paolo Giovanni) 10:30 - 11:00
06/12/2018 Poveri operatori per poveri malati: se non assertivi o soggettivisti i processi decisionali e motivazionali (Acacia Claudio,Monformoso Paolo Giovanni) 11:00 - 12:00
06/12/2018 Poveri operatori per poveri malati: se inconsistenti armonia e disarmonia interiore (Monformoso Paolo Giovanni) 12:00 - 12:30
06/12/2018 Poveri operatori per poveri malati: se inconsistenti armonia e disarmonia interiore (Acacia Claudio,Monformoso Paolo Giovanni) 12:30 - 13:30
06/12/2018 Pausa pranzo 13:30 - 14:30
06/12/2018 Poveri operatori per poveri malati: se fuori dalla stima. l’autostima e gli strumenti per favorirne la buona percezione (Monformoso Paolo Giovanni) 14:30 - 15:15
06/12/2018 Poveri operatori per poveri malati: se fuori dalla stima. l’autostima e gli strumenti per favorirne la buona percezione (Acacia Claudio,Monformoso Paolo Giovanni) 15:15 - 16:00
06/12/2018 Poveri operatori per poveri malati: se mal vedenti: i diaframmi della comunicazione (Monformoso Paolo Giovanni) 16:00 - 16:45
06/12/2018 Poveri operatori per poveri malati: se mal vedenti: i diaframmi della comunicazione (Acacia Claudio,Monformoso Paolo Giovanni) 16:45 - 17:30
06/12/2018 Poveri operatori per poveri malati: se troppo difensivi i meccanismi di difesa e le distorsioni del reale (Monformoso Paolo Giovanni) 17:30 - 18:00
06/12/2018 Poveri operatori per poveri malati: se troppo difensivi i meccanismi di difesa e le distorsioni del reale (Acacia Claudio,Monformoso Paolo Giovanni) 18:00 - 18:30
06/12/2018 Test di valutazione finale (Monformoso Paolo Giovanni) 18:30 - 18:45

INRCA ANCONA INRCA ANCONA - VIA DELLA MONTAGNOLA, 81, ANCONA (AN) 60127

Figure professionali a cui il corso è rivolto:


Tutte le discipline