Corso BLSD E PBLSD: DALLA TEORIA ALLA PRATICA. COME COMPORTARSI NEI CASI CONCRETI.

Reggio di Calabria - 18 DICEMBRE 2018

Corso da 7.0 crediti ECM
  • Non associato FIALS

    0.0 €
  • Associato FIALS

    GRATUITO

Il bls è una procedura di mantenimento. lo scopo è quello di garantire il pronto riconoscimento del grado di compromissione delle funzioni vitali e di supportare ventilazione e circolo fino al momento in cui possono essere impiegati mezzi efficaci per correggere la causa che ha determinato l’arresto. non si esclude che di per sé il bls, in alcuni casi, può correggere la causa dell’arresto e permettere un totale recupero. poiché è ampiamente documentato che la tachicardia ventricolare senza polso e la fibrillazione ventricolare, unici ritmi defibrillabili, rappresentano i più frequenti ritmi di esordio nell’arresto cardiaco, è evidente la necessità di ampliare le abilità di bls e di diffondere e addestrare all’uso del defibrillatore automatico esterno per permettere un precoce utilizzo dell’unico trattamento efficace in questi casi. l’obiettivo principale del bls consiste nella prevenzione dei danni anossici cerebrali attraverso procedure standardizzate di rianimazione cardiopolmonare atte a mantenere la pervietà delle vie aeree, sostenere la respirazione e il circolo; a questo obiettivo si aggiunge quello di un precoce riconoscimento e intervento sui ritmi defibrillabili. affrontare un’emergenza pediatrica è una sfida impegnativa per qualsiasi soccorritore ne sia coinvolto. il bambino infatti si differenzia dall’adulto per varia caratteristiche: fisiopatologia, patologia specifica, segni clinici talora sfumati ma a rapida evoluzione, pronta risposta al trattamento precoce. a queste si aggiungono la scarsa esposizione, anche per i soccorritori professionisti, all’emergenza pediatrica e il particolare impatto emotivo che accompagna la gestione di un bambino gravemente ammalato. la definizione di tecniche di rianimazione cardiopolmonare di base e la successiva elaborazione di linee guida hanno consentito la formulazione di una sequenza di approccio di valutazione e trattamento del paziente pediatrico che presenti una compromissione dello stato generale, nota come sequenza pbls. il pbls ha lo scopo principale di prevenire il danno anossico cerebrale attraverso il sostegno delle funzioni vitali, con le procedure standard di rianimazione cardiopolmonare nel bambino che presenta: perdita di coscienza, arresto respiratorio, arresto cardiocircolatorio. le aritmie che si associano all’arresto cardiaco nel bambino, come nell’adulto, sono 4: tachicardia ventricolare senza polso, fibrillazione ventricolare, asistolia e attività elettrica senza polso. la prime due sono aritmie che necessitano di terapia elettrica (defibrillazione), nelle altre due la terapia più efficace è la rianimazione cardiopolmonare.



  • BLSD E PBLSD: DALLA TEORIA ALLA PRATICA. COME COMPORTARSI NEI CASI CONCRETI.

    C/O OO.RR REGGIO CALABRIA – SALA SPINELLI

    C/O OO.RR REGGIO CALABRIA – SALA SPINELLI - VIA G. MELACRINO N. 21, Reggio di Calabria (RC) 89128

    Email: info@fialsformazione.it

Programma

GiornoProgramma
18/12/2018 Registrazione partecipanti 08:00 - 08:15
18/12/2018 Introduzione ai lavori (Saffioti Vincenzo,Amalfi Vincenzo,Stanganello Francesco) 08:15 - 09:30
18/12/2018 Tecniche di bls ad 1 e 2 soccorritori - gruppi da 25 (Saffioti Vincenzo,Rosaci Maurizio Alfredo,Amalfi Vincenzo,Stanganello Francesco,Pennestri Paolo,Toscano Maria) 09:30 - 10:30
18/12/2018 Pausa caffè 10:30 - 10:45
18/12/2018 Tecniche di defibrillazione - per gruppi da 25 (Saffioti Vincenzo,Rosaci Maurizio Alfredo,Amalfi Vincenzo,Stanganello Francesco,Pennestri Paolo,Toscano Maria) 10:45 - 12:00
18/12/2018 Tecniche di disostruzione delle via aere da corpo estraneo - per gruppi da 25 (Saffioti Vincenzo,Rosaci Maurizio Alfredo,Amalfi Vincenzo,Stanganello Francesco,Pennestri Paolo,Toscano Maria) 12:00 - 13:00
18/12/2018 Pausa pranzo 13:00 - 14:00
18/12/2018 Eziopatogenesi dell’arresto cardiaco - prevenzione degli incidenti - sequenze abc - tecniche di pbls nel lattante e nel bambino - prova a gruppi da 25 (Saffioti Vincenzo,Amalfi Vincenzo,Rosaci Maurizio Alfredo,Stanganello Francesco,Pennestri Paolo,Toscano Maria) 14:00 - 15:30
18/12/2018 Tecniche di defibrillazione nel bambino - prova a gruppi da 25 (Saffioti Vincenzo,Rosaci Maurizio Alfredo,Amalfi Vincenzo,Stanganello Francesco,Pennestri Paolo,Toscano Maria) 15:30 - 16:30
18/12/2018 Tecniche di disostruzione delle vie aeree da corpo estraneo nel lattante e nel bambino - prova a gruppi da 25 (Saffioti Vincenzo,Rosaci Maurizio Alfredo,Amalfi Vincenzo,Stanganello Francesco,Pennestri Paolo,Toscano Maria) 16:30 - 17:30
18/12/2018 Prova finale random tra quelle effettuate per ogni singolo partecipante (Saffioti Vincenzo,Amalfi Vincenzo,Rosaci Maurizio Alfredo,Stanganello Francesco,Pennestri Paolo,Toscano Maria) 17:30 - 19:30

C/O OO.RR REGGIO CALABRIA – SALA SPINELLI C/O OO.RR REGGIO CALABRIA – SALA SPINELLI - VIA G. MELACRINO N. 21, Reggio di Calabria (RC) 89128

Figure professionali a cui il corso è rivolto:


Tutte le discipline